Contenuto Principale

Le nostre Foto

Gaetano Saffioti, un eroe dei nostri giorni PDF Stampa E-mail
di Yihao Sun, Alice Pigliapoco, Riccardo Flavianelli, Claudia Brutti e Veronica Cacciamani   
Lunedì 23 Aprile 2018 15:47

Quasi 300 ragazzi provenienti da varie scuole jesine hanno partecipato all’incontro con l’imprenditore Gaetano Saffioti organizzato dall’associazione delle Agende Rosse nella palestra Carbonari. Ma chi è Gaetano Saffioti? È nato e cresciuto a Palmi in una famiglia numerosa con quattro fratelli e due sorelle, comincia a lavorare giovanissimo nell'impresa per la produzione d'olio d'oliva del padre, morto all'età di 50 anni per malattia; già in quei tempi comincia a scontrarsi con la 'ndrangheta. Tuttavia, la sua passione è il movimento terra, per questo nel 1981 dà vita alla sua impresa, a cui aggiunge nel 1992 l'impianto di calcestruzzo, vince diversi appalti pubblici e privati ma la 'ndrangheta reclama la sua parte di potere e ricchezza, e sottopone Gaetano alle richieste estorsive che sfociano in numerose minacce, intimidazioni, danneggiamenti  come l'incendio di un camion di sua proprietà appiccato dallo stesso autista. Sotto le minacce e le intimidazioni delle 'ndrine , visto che non era libero di utilizzare la propria cava per la sabbia ma doveva comprarla per forza dalle imprese mafiose, Gaetano si sente soffocare e si vede costretto a pagare il pizzo per diversi anni finché nel 2002 decide di dare una forte svolta e denuncia il tutto alla magistratura dopo aver raccolto prove audio e fotografiche. Da allora la sua vita diventerà blindata, sempre sotto scorta assieme alla sua famiglia, perderà molte commesse, dipendenti, amici ma decide comunque di restare in Calabria e continuare l'attività. Con le sue dichiarazioni ha dato vita all'importante operazione di polizia Tallone d'Achille, che ha portato all'arresto e alla successiva condanna, per associazione di tipo mafioso ed estorsione, di 48 esponenti delle famiglie mafiose dei Bellocco, Mazzagatti, Romeo, Nasone, Piromalli e Gallico. Cosa è successo nell’incontro? Nell’incontro Gaetano racconta della sua storia e di come ha affrontato la ‘ndrangheta e di come noi ragazzi non dobbiamo farci intimorire dal mondo di oggi. Nel suo modo di parlare ha usato diverse metafore ad esempio quella dei mezzi dove il treno significava la semi indipendenza l’aereo una persona frettolosa e che vuole arrivare subito alla meta e infine la macchina che significa la completa indipendenza.

 
Un bel film natalizio? Ecco la storia del Polar Express PDF Stampa E-mail
di Lucia Maiolatesi e Giulia Michelangeli   
Venerdì 22 Dicembre 2017 16:59

Il Polar Express è un film uscito nel 2004, diretto da Robert Zemeckis, tratto dall’omonimo libro illustrato per ragazzi pubblicato nel 1985. Il film narra di un bambino di circa 10 anni che non crede a Babbo Natale e pensa che i regali che troverà sotto l’albero non siano opera sua ma che siano stati messi li dai suoi genitori. Però la notte di Natale succede una cosa inaspettata; arriva un treno: il Polar Express il treno che porta a vedere Babbo Natale al Polo Nord. Inizialmente il protagonista esita poi convinto dallo sguardo del capotreno sale all’ultimo momento, viene poi accompagnato al suo sedile vicino ad una bambina più o meno della sua stessa età. Fa poi la conoscenza di altri due bambini.

Leggi tutto...
 
Natale alla scuola “Savoia” PDF Stampa E-mail
di Aicha Ouedraogo ed Eleonora Fratoni   
Giovedì 21 Dicembre 2017 17:49

Prima di Natale, come ogni anno, la scuola media “Duca Amedeo di Savoia” ha organizzato un progetto con i ragazzi delle quinte delle scuole elementari Conti e Mestica per fare orientamento. I ragazzi sono venuti con le loro maestre e hanno visitato la scuola e fatto dei lavoretti con la carta. Le professoresse hanno scelto dei ragazzi delle classi seconde della scuola media che hanno insegnato ai bambini della primaria come realizzare dei vari tipi di origami. Alla fine di ognuna delle quattro mattinate le classi seconde hanno cantato e suonato dei brani natalizi mentre gli alunni del laboratorio di giornalismo hanno presentato il progetto e consegnato ai bambini una pagina di giornale con le interviste e le foto fatte durante la visita alla “Savoia”.

 

Largo alla fantasia

Largo alla fantasia

Orientamento

Orientamento dopo le medie

La bacheca della scuola

Bacheca scuola

Contatti