Contenuto Principale
Degrado e abbandono al parco di viale Cavallotti PDF Stampa E-mail
di Alice Gambaccini, Evemarie Dayamba e Jiariata Ba – III B   
Giovedì 11 Aprile 2013 18:32

“Lo stato dei giardini pubblici? Ci vorrebbe più manutenzione”.  A dirlo è Ronaldo Giaccagnini, ma sono stati dello stesso tenore anche gli interventi di tutte le persone intervistate sulla situazione dell’area verde di viale Cavallotti. Noi studenti del laboratorio di giornalismoabbiamo fatto un sopralluogo ai giardini e quello che abbiamo trovato è stato piuttosto deludente. Oltre alle bottiglie rotte, frutto dei festeggiamenti per i cento giorni dall’esame, abbiamo visto cartelloni a brandelli e pozzanghere grandi come piccoli stagni,XX create dalla pioggia, per non parlare dei bagni pubblici inutilizzabili, dalla porta sfondata e ricolmi d’immondizia. Le fontane sono così piene di muschio che l’acqua sembra verde, e capita abbastanza spesso di trovare rifiuti galleggianti. I secchi dell’immondizia? Molti sfondati o ribaltati a terra, straripanti. Abbiamo intervistato alcuni frequentatori del parco per sapere il loro punto di vista. Il signor Alberto Storani porta spesso i nipoti a giocare ai giardini.

Secondo lei sono molte le persone che per abitudine vengono qui oppure negli ultimi anni il parco si è un po’ spopolato?

 

 

“Si, in effetti da un po’ si vedono molte meno persone”.

Ci sono dei problemi di manutenzione? E come sono tenute le varie strutture?

“I giochi sono disastrosi, mal curati. Tempo fa c’era una signora che veniva a sistemare tutta l’area verde, ma ora non più”.

Le è mai capitato di notare adolescenti che non rispettavano le regole del giardino pubblico?

“Si, c’erano dei ragazzi che davano fuoco al tunnel dello scivolo con degli accendini, che poi è stato sostituito”.

Sentiamo anche Giannina Bartolucci e chiediamo anche a lei se ci siano problemi di manutenzione nei giardini.

I ragazzi sono abituati male: non buttano gli oggetti nei cestini, lasciano tutto in giro, forse si dovrebbero mettere più contenitori per i rifiuti. Penso comunque che i giovani dovrebbero avere più rispetto e educazione”.

Dato che questo parco è molto popolato non solo da ragazzi e adulti ma anche da bambini, è molto importante che sia tenuto pulito. Quindi i giochi dovrebbero essere sicuri, si dovrebbe fare manutenzione ogni anno, magari i giardini dovrebbero essere sorvegliati , co

sì da far rispettare l’ordine pubblico. I bagni dovrebbero essere assolutamente ripuliti, o meglio rifatti perché nelle condizioni in cui sono non possono essere utilizzati. Speriamo che il Comune faccia qualcosa per migliorare la situazione del nostro parco.

 

Largo alla fantasia

Largo alla fantasia

Orientamento

Orientamento dopo le medie

La bacheca della scuola

Bacheca scuola

Contatti