Contenuto Principale
Beneficenza e divertimento per un’estate diversa PDF Stampa E-mail
di Rebecca Marcucci - III A   
Lunedì 18 Marzo 2013 15:47

 

Che bello! Sta per arrivare l'estate e saremo liberi e senza pensieri. Sì, ... ma cosa facciamo da giugno a settembre? Beh ... le idee sono tantissime. Però, invece di andare sempre fuori città o al mare, perché non rimanere a Jesi? Si potrebbero organizzare tantissimi progetti per potersi divertire anche all'interno di una città che ormai tutti gli jesini conoscono come le proprie tasche, ma che può ancora stupire. Per esempio si possono organizzare delle piccole aste di beneficenza. Chi partecipa, porta un oggetto da casa che non utilizza più e lo mette all'asta con tutte le altre cose che vengono accumulate, e poi si parte con le offerte, ovviamente a prezzi ragionevoli. L'offerta migliore vince, portandosi a casa l'oggetto messo all'asta e donando i soldi in beneficenza, per le associazioni che cercano di aiutare chi è meno fortunato di noi.

 

L'iniziativa, se si volesse davvero realizzare, si dovrebbe svolgere in Piazza della Repubblica il 20 luglio, così da avere tutto lo spazio possibile per poter contenere la folla che si accumulerà, soprattutto per il fatto che molte persone non saranno ancora partite per le vacanze.

Per realizzare questo progetto è necessario tutto l'aiuto possibile, specialmente da parte degli adulti, quindi anche genitori o insegnanti, così da far partire un passaparola generale e far venire più persone possibili, pubblicando l'annuncio anche su Twitter o Facebook, ma anche attraverso i quotidiani locali. Sarebbe interessante anche coinvolgere il Comune per radunare ancora più persone. In questo modo potremmo fare del bene sia a noi, che siamo già molto fortunati, sia alle persone che non lo sono o che lo sono meno di noi.

Idee come questa, ovviamente proposte sia da adulti che ragazzi, potrebbero dare una mano per alleviare, anche se magari di poco, le difficoltà dei poveri che ci sono a Jesi e che ormai continuano ad aumentare. Una situazione che sembra non trovare un freno. Organizzare numerose di queste iniziative sarebbe un modo originale per trascorrere l’estate, così da spendere un po’ del nostro tempo in modo utile a tutti, anche se di solito l'idea di “estate” delle persone, specialmente degli adolescenti è: “niente compiti, solo caldo, mare e divertimento”. Certo, l'estate è tutto questo, ma non solo. Si possono fare attività altrettanto interessanti, che siano però capaci di mettere insieme divertimento e solidarietà.

 

Largo alla fantasia

Largo alla fantasia

Orientamento

Orientamento dopo le medie

La bacheca della scuola

Bacheca scuola

Contatti