Contenuto Principale
Il gatto d’Ombra PDF Stampa E-mail
di Alice Gambaccini - III B   
Martedì 11 Dicembre 2012 17:15

Gatto Ombra- Driiiiiiiiiiiin! -

Lisa si sveglia del tutto e nello stesso momento salta giù dal letto quella è una giornata molto, molto speciale! pensa per l’ennesima volta. Si veste così in fretta da non sapere ciò che ha addosso, si precipita fuori dalla stanza, in corridoio, dritta in bagno. Il rumore della sveglia è forte e irritante. Lisa abbandona malvolentieri il sogno che stava facendo, era un bel sogno … non se lo ricordava più.

Riguardava un bel gatto nero … comunque ora non ha importanza. Oggi è una bella giornata, una giornata speciale! Lisa si sveglia del tutto e nello stesso momento salta giù dal letto quella è una giornata molto, molto speciale! pensa per l’ennesima volta. Si veste così in fretta da non sapere ciò che ha addosso, si precipita fuori dalla stanza, in corridoio, dritta in bagno.

Dopo un po’ l’ingresso si affolla di ragazzini delle medie e le chiacchiere riempiono l’atmosfera di allegria.

- Ciao Lisa, anche tu sei emozionata?
-- Ciao Lalà! -

È arrivata fin troppo in anticipo, manca ancora mezz’ora all’apertura delle porte, quindi si siede sul basso muretto che circonda l’ingresso e aspetta che arrivino anche gli altri. Poco dopo arriva anche la sua migliore amica Laila.
Lo zaino è vuoto, lo riempie di tutto ciò che ha in mano, oggi non la servono libri: c’è la gita scolastica! Lei adora le gite scolastiche, stare con la sua migliore amica sedute nel pulmino della scuola ad ascoltare la musica e scherzare con i compagni … Cammina, anzi, corre verso la scuola ed è arrivata in meno di dieci minuti.

Quando Lisa ha finito di pettinarsi si precipita al piano di sotto, verso la cucina. Sua madre è intenta a preparare la colazione. Teresa sta dicendo alla sua bambola preferita le materie che aveva oggi, probabilmente crede che la bambola la ascolti. Lisa mangia velocemente, afferra lo zaino, il lettore MP3, la macchina fotografica, il cellulare e le cuffie e si precipita fuori.

- Dove diavolo è la spazzola?! – Si domanda mentre scuote i cassetti alla ricerca dell’oggetto. Poi la trova, è per terra, probabilmente l’ha lasciata lì la sorella. Lisa la raccoglie e si precipita allo specchio. È una ragazza molto particolare, gentile, ma anche dolce e gentile. Ha tredici anni, i capelli neri e gli occhi azzurri, tutto il contrario di sua sorella piccola, Teresa che ha sette anni i capelli biondi ondulati, lunghissimi e spettacolari occhi verdi.

 

Largo alla fantasia

Largo alla fantasia

Orientamento

Orientamento dopo le medie

La bacheca della scuola

Bacheca scuola

Contatti