Contenuto Principale
Storico Totti! Raggiunge Nordhal nella classifica all-time PDF Stampa E-mail
di Giovanni Mazzarini – III B   
Martedì 05 Marzo 2013 15:05

Non era iniziata benissimo la partita a Catania per l'Inter. Dopo 20 minuti era sotto di due gol, in balia dell'avversario e non dava segno di reazione. Non si sa precisamente cosa abbia detto ai suoi giocatori il tecnico romano Andrea Stramaccioni. Sta di fatto che la quadra, nel secondo tempo, è cambiata di netto. Anche la sostituzione tra l'inguardabile e inesistente Rocchi e Palacio, ha contribuito e anche di molto a far cambiare la partita. Dopo soli sette minuti dal suo ingresso,  pennella una palla perfetta sulla testa dell'argentino Alvarez che mette la mette dentro e dà inizio alla rimonta dei nerazzurri. Al 26' del secondo tempo ci pensa l'esterno uruguaiano Alvaro Pereira a mettere un cross perfetto sulla testa del bomber nerazzurro Rodrigo Palacio, che insacca e pareggia i conti.

 

 

Ma i nerazzurri non si accontentano perché serve una vittoria per riagguantare la Lazio e andare ad un solo punto dal terzo posto. Così continuano gli inserimenti degli esterni che portano vicino al gol il centrocampista argentino Esteban Cambiasso, che con una diagonale di destro sfiora il gol. Il Catania prova a far male ma non ci riesce e si scopre. Così nel tempo di recupero l'Inter completa la rimonta. Palacio prende la palla a centrocampo, salta due difensori del Catania e fa un bellissimo triangolo con Cambiasso, che si conclude con il gol. Due giorni prima, allo stadio San Paolo di Napoli, si affrontavano la Juve e il Napoli nella sfida più attesa del campionato. Il risultato finale è un pareggio che accontenta più la Juve, che fa un ulteriore passo verso dello scudetto, che il Napoli. Un'altra sfida al vertice era quella per il terzo posto tra Milan e Lazio, che si è disputata sabato alle 20 e 45 a San Siro. Il Milan ne esce vincitore per 3 a 0 e rimane solo al terzo posto. Il posticipo, in programma alle 20 e 45 di domenica, vedeva affrontarsi invece due squadre con una classifica nettamente diversa, la Roma e il Genoa. Come pronosticato, la partita si è conclusa con una vittoria della Roma per 3 a 1. L'evento più importante della serata, però, è stato il  225esimo gol in serie a di Totti. Con questo raggiunge Nordhal al secondo posto della classifica all-time di serie a. In campo si è vista una Roma che, anche non giocando bene come quella di Zeman, ha vinto. Il nuovo allenatore Aurelio Andreazzioli sembra aver capito il modo di giocare del gruppo, al contrario di Zeman e, sfortunatamente per le altre squadre davanti in classifica, la Roma sta tornando e può lottare fino in fondo per il terzo posto.

 

 

Largo alla fantasia

Largo alla fantasia

Orientamento

Orientamento dopo le medie

La bacheca della scuola

Bacheca scuola

Contatti